Futuro-Persone-Esecuzione

Le strutture di leadership possono sfuggire di mano in fretta.

Anche se un’organizzazione può avere buone intenzioni quando mette nero su bianco per stabilire i suoi valori, una lista essenziale può essere esaustiva . Da un punto di vista cognitivo, le persone non tralasciano semplicemente i valori aggiunti; dimenticano l’intero quadro.

Sulla base di un progetto di ricerca del 2017 che coinvolge 15 fornitori di programmi di leadership, in 220 programmi con 1.286 risultati, si è determinato che le organizzazioni trovano il massimo valore quando i leader si occupano di creare abitudini in tre aree essenziali:

Futuro, Persone, Esecuzione.

Futuro

Dato che i nostri cervelli bramano la certezza, non facciamo un buon lavoro pensando al futuro . Ci si deve concentrare su obiettivi a breve termine per ottimizzare gli sforzi , rispetto a ciò che è lontano e incerto .

I leader, ovviamente, devono pensare a dove si dirigono (obiettivi)le loro organizzazioni. Ciò significa rifiutare il bisogno di certezza , e cercare invece i modi per creare  chiarezza sostituendo così certezza/chiarezza . 

Persone

Una leadership efficace richiede un’inclusione efficace. La scienza del cervello e del comportamento, tuttavia, sa che concentrarsi sulle persone significa ignorare intenzionalmente gli effetti dell’essere al potere. Una grande quantità di ricerche ha scoperto che quando le persone accumulano potere , perdono la capacità di prendere in considerazione le idee altrui . Si concentrano maggiormente su visione e obiettivi, piuttosto che su dettagli e persone.

Per evitare gli effetti accecanti del potere, che può tenere i leader isolati da importanti avvenimenti , possono promuovere attivamente una partecipazione durante riunioni che ammetta il dissenso e il confronto . Così facendo le persone più vicine all’azione , possono allertare i leader sugli ostacoli che altrimenti potrebbero non vedere .

Esecuzione

Gli psicologi hanno identificato un divario cruciale tra il voler fare qualcosa e il seguire realmente. Lo chiamano il “gap di conoscenza” . I leader possono generare un gran numero di grandi idee e vendere i loro team sull’impatto duraturo che queste idee potrebbero avere, ma non vedranno alcun valore se non possono trasformare le idee in azioni .

Le aziende spesso si concentrano sulle priorità: ottengono il consenso , ma non stabiliscono quali abitudini manifestano quei valori e quali sistemi supportano le abitudini.

Quando i leader si concentrano su tutti e tre questi aspetti – Future, People, Execution –

questi principi essenziali possono costituire la base per un cambiamento culturale diffuso che le persone non solo ricordano, ma mettono in pratica quotidianamente.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn